t twoninethree

·
Norma JeaneFlights 2000-2019
11 December 2019 - 25 January 2020
T293 Rome
T293 - Norma Jeane – Flights 2000-2019 - 1

T293 è lieta di presentare Flights 2000-2019, la prima mostra personale in una galleria di Norma Jeane, alias dell’artista proveniente da un’identità in continuo cambiamento. Ogni nuovo progetto di Norma Jeane fa emergere una nuova personalità dalla condivisione di desideri, obiettivi e competenze. Norma Jeane può essere tutti o nessuno.

Persone e oggetti si fondono in un’entità astratta, frammentata e complessa, più in linea con la realtà contemporanea di quanto possa essere una biografia che pretende di disegnare un’esistenza in modo lineare. Alla base della poetica di Norma Jeane vi sono le infinite relazioni che si instaurano non solo tra le persone, ma soprattutto tra queste e il paesaggio di oggetti e immagini nel quale il tempo della nostra vita scorre. E le opere in mostra, costituite da istantanee scattate in questo flusso di relazioni, ne sono un esempio.

Il concetto nasce dal sentimento di antica parentela – che si potrebbe dire archetipica – con alcuni oggetti domestici, in particolare modo quegli elettrodomestici accanto ai quali siamo cresciuti. Al di là della funzione, utilissima se non essenziale, l’importanza della loro presenza nella nostra vita si evidenzia, ad esempio, quando ne riconosciamo l’icona con il piacere rassicurante che ci dà un volto familiare in mezzo alla folla.

Norma Jeane fa uso di questa affinità per dar vita ai suoi progetti. La mostra Flights 2000-2019 deriva da questo rapporto emotivo che costruiamo con gli oggetti che ci circondano. Partendo da alcuni magneti da frigo di pochi centimetri scorti alla cassa di un supermercato nasce una storia che dura più di 20 anni. In un secondo momento, gli oggetti reperiti perdono la loro funzione, smettono di essere tridimensionali per diventare sagome piatte dentro uno scanner polveroso il quale, privo di coperchio, dà spazio sia agli oggetti che alla atmosfera bianca che li circonda.

Le immagini scannerizzate subiscono ulteriori deformazioni, vengono modificate in continuazione per mezzo delle infinite finestrelle di regolazione dell’immagine di Photoshop. Diventano una serie, la stessa immagine si trasforma in due, quattro, otto. Stampate e finalmente fuori dallo schermo digitale le immagini raffiguranti elettrodomestici ritornano alle dimensioni reali degli oggetti, proporzionali ai corpi che gli attribuiscono significato.

Le immagini, stampate su tela Fine Arts in scala 1:1, danno forma ad una lunga e piacevole ricerca dell’artista dell’esplorazione emotiva di sé attraverso gli oggetti che ci circondano quotidianamente e con i quali stringiamo dei rapporti inscindibili. I Flights di Norma Jeane sono voli senza meta, istantanee di un’emozione il cui soggetto è un oggetto, e in fondo la tela non è che uno specchio.